Bibliomedica In-forma

News e segnalazioni dalla Biblioteca Biomedica dell'Università di Firenze

  • maggio: 2014
    L M M G V S D
    « Apr   Giu »
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    262728293031  
  • Archivi

Fibrillazione atriale e rischio emorragia intracranica: meglio rivaroxaban di warfarin

Posted by bibliotecabiomedica su maggio 12, 2014

A sostenerlo è un’ulteriore analisi dei dati del trial ROCKET AF, appena pubblicati su Stroke: i pazienti appartenenti ad alcune etnie, gli anziani, chi ha già avuto un precedente ictus  o un tia, chi presenta valori pressori diastolici elevati, o ridotta conta piastrinica o bassi livelli di albumina sierica, hanno un maggior rischio di incorrere in un’emorragia intracranica.
Rischio che si riduce nei pazienti con scompenso cardiaco e in quelli trattati con rivaroxaban rispetto al warfarin, indipendentemente dall’età.

Articolo di riferimento:
Hankey GJ, Stevens SR, Piccini JP, et al. Intracranial hemorrhage among patients with atrial fibrillation anticoagulated with warfarin or rivaroxaban: the rivaroxaban once daily, oral, direct factor xa inhibition compared with vitamin k antagonism for prevention of stroke and embolism trial in atrial fibrillation. Stroke, 2014;45(5):1304-12.
Leggi l’articolo completo (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Pharmastar

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: