Bibliomedica In-forma

News e segnalazioni dalla Biblioteca Biomedica dell'Università di Firenze

  • luglio: 2017
    L M M G V S D
    « Dic    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  
  • Archivi

Posts Tagged ‘Angiologia’

Malformazioni vascolari congenite: pubblicato protocollo diagnostico

Posted by bibliotecabiomedica su febbraio 3, 2015

E’ disponibile online in lingua inglese sul sito Società Italiana di Diagnostica Vascolare, che ha partecipato anche alla stesura, il protocollo per la diagnostica delle malattie vascolari congenite.

Leggi il documento

Fonte: Osservatorio Malattie Rare

Posted in Consigli di lettura, Open Access | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

UE approva apixaban contro TVP e embolia polmonare

Posted by bibliotecabiomedica su luglio 30, 2014

L’Unione Europea ha approvato l’uso dell’anticoagulante apixaban nel trattamento e nella prevenzione della trombosi venosa profonda e dell’embolia polmonare negli adulti, sulla base dei risultati degli studi:

  • AMPLIFY (Apixaban for the initial Management of PuLmonary embolIsm and Deep Venous Thrombosis as First-line therapY): trial multicentrico randomizzato in doppio cieco su 5395 pazienti, farmaco vs terapia standard;
  • AMPLIFY-EXT (Apixaban after the initial Management of PuLmonary embolIsm and deep venous thrombosis with First-line therapY-EXTended Treatment): trial multicentrico randomizzato in doppio cieco su 2486 pazienti, farmaco vs placebo;

Articoli di riferimento:

  1. Agnelli G, Buller HR, Cohen A, Curto M, Gallus AS, Johnson M, Masiukiewicz U, Pak R, Thompson J, Raskob GE, Weitz JI; AMPLIFY Investigators. Oral apixaban for the treatment of acute venous thromboembolism. New England Journal of  Medicine. 2013 Aug 29;369(9):799-808.
    Leggi l’articolo completo (gratuito)
  2. Agnelli G, Buller HR, Cohen A, Curto M, Gallus AS, Johnson M, Porcari A, Raskob GE, Weitz JI; PLIFY-EXT Investigators. Apixaban for extended treatment of venous thromboembolism. New England Journal of Medicine. 2013 Feb 21;368(8):699-708
    Leggi l’articolo completo (gratuito)

Fonte: Pharmastar

Posted in Consigli di lettura, News da Internet, Open Access | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In Europa approvato dabigatran per TVP e EP

Posted by bibliotecabiomedica su giugno 25, 2014

Aggiornamento del 25 giugno 2014:
L’EMA ha definitivamente approvato l’uso del dabigatran etexilato per la trombosi venosa profonda e l’embolia polmonare.

L’EMA ha dato parere favorevole all’estensione dell’utilizzo del dabigatran anche nel trattamento della trombosi venosa profonda e dell’embolia polmonare in pazienti già trattati con anticoagulanti per via parenterale per 5-10 giorni e per ridurre il rischio di recidive.
Il parere si basa sui risultati dei vari trial clinici condotti sull’uso del dabigatran in vari contesti: RE-COVER I e II e gli studi REMEDY e RESONATE, che hanno confrontato l’efficacia del farmaco rispetto al warfarin, mostrando una riduzione del rischio di emorragie rilevanti o di sanguinamento totale in pazienti con tvp o ep.

Fonte: Pharmastar

Posted in News da Internet | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

FDA approva due farmaci per l’ipertensione polmonare

Posted by bibliotecabiomedica su ottobre 22, 2013

La FDA americana ha approvato due farmaci per il trattamento dell’ipertensione polmonare. Si tratta del macitentan per l’ipertensione polmonare arteriosa e del riociguat per l’ipertensione polmonare tromboembolica cronica e l’ipertensione polmonare arteriosa idiopatica.

L’approvazione del macitentan si è basato sui risultati di un trial condotto su 742 pazienti; i maggiori effetti collaterali riscontrati sono stati anemia, nasofaringite, bronchite, malditesta, febbre, infezioni del tratto urinario.

L’approvazione del riociguat, invece, si è basata su un trial condotto su 261 pazienti per la CTEPH e su 443 pazienti per la PAH; i maggiori effetti collaterali riscontrati sono stati maldistesta, dispepsia, vertigini, nausea, diarrea, vomito e edema periferico.

Fonte: FDA news

Posted in News da Internet | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Intervento di aterectomia: disponibile filmato su OrLive

Posted by bibliotecabiomedica su ottobre 9, 2012

E’ disponibile su Orlive il filmato di un intervento di aterectomia, eseguito dall’Halifax Health Medical Center di Daytona Beach, Florida, per la rimozione di un ateroma con tecniche minimamente invasive eseguibili in day surgery.

Guarda il video

Fonte: Orlive

Posted in Come si fa?, Open Access, Video e filmati | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Utilizzo di antitrombotici: linee guida SIGN

Posted by bibliotecabiomedica su agosto 24, 2012

SIGN ha pubblicato delle linee guida sull’utilizzo dei farmaci per le terapie antitrombotiche negli adulti, considerando pazienti in terapia antipiastrinica, in terapia anticoagulante orale o parenterale, in terapia trombolitica per la profilassi in patologie come la fibrillazione atriale o patologie cerebrovascolari.
Le linee guida non affrontano la gestione di patologie ischemiche cardiache.

Leggi le linee guida complete

Fonte: Nelm News

Posted in Come si fa?, Consigli di lettura, Open Access | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Arteriopatie degli arti inferiori: linee guida NICE

Posted by bibliotecabiomedica su agosto 10, 2012

NICE ha pubblicato delle linee guida per la diagnosi e la gestione delle patologie arteriose periferiche degli arti inferiori, in particolare sull’uso del naftidrofurile ossalato nella claudicatio intermittens e del paracetamolo o degli oppiacei per la terapia del dolore nel paziente con dolore ischemico.

Leggi le linee guida

Fonte: Nelm News

Posted in Come si fa?, Consigli di lettura, Open Access | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Relaxina contro l’arteriosclerosi: una ricerca tutta italiana

Posted by bibliotecabiomedica su agosto 6, 2012

Sono stati presentati al congresso dell’American Endocrine Society ENDO 2012 i sorprendenti risultati di pluriennali ricerche condotte da equipe dell’Università di Firenze, di Perugia e dell’Istituto Prosperius  sull’efficaci della relaxina nel trattamento dell’arteriosclerosi, per il recupero di pazienti con pregresso ictus cerebrali o con insufficienza cardiaca.
La relaxina, ormone presente normalmente nel sangue femminile fino alla menopausa, si è dimostrato un ottimo potenziale strumento nel trattamento di arteriopatie periferiche. In un caso, particolarmente eclatante, un paziente, a distanza di 4 anni dall’inizio del trattamento, ha sviluppato una nuova arteria, una sorta di bypass spontaneo.

Fonte: AdnKronos

Posted in News da Internet | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

NICE approva apixaban nella profilassi contro il tromboembolismo

Posted by bibliotecabiomedica su gennaio 25, 2012

NICE ha pubblicato una raccomandazione finale che approva l’utilizzo dell’apixaban come farmaco alternativo nella profilassi contro il tromboembolismo venoso in pazienti sottoposti a protesi totale di anca o ginocchio.

Leggi il documento

Fonte: NICE

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

FDA approva il rivaroxaban

Posted by bibliotecabiomedica su novembre 8, 2011

FDA ha approvato, sulla base dei risultati del trial ROCKET AF, l’uso del rivaroxaban per la riduzione del rischio di ictus e embolismo sistemico nei pazienti con fibrillazione atriale non valvolare. In Europa l’EMA ha espresso parere positivo, ma l’autorizzazione non è ancora arrivata.

Fonte: Nelm News

Posted in News da Internet | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Da Careggi uno studio sulla terapia anticoagulante nei pazienti molto anziani

Posted by bibliotecabiomedica su agosto 4, 2011

E’ stato pubblicato su Circulation uno studio osservazionale prospettico multicentrico, coordinato dalla Dott.ssa Poli dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Careggi, sui rischi di sanguinamenti ed emoraggie in pazienti over 80 in cura con terapia anticoagulante con warfarin per fibrillazione atriale o dopo episodi di tromboembolismo venoso. Il gruppo monitorato era composto da 4093 pazienti, naive agli antagonisti della vitamina K.

Articolo di riferimento:
Daniela Poli, Emilia Antonucci, Sophie Testa, Alberto Tosetto, Walter Ageno, Gualtiero Palareti for the Italian Federation of Anticoagulation Clinics (FCSA), Bleeding Risk in Very Old Patients on Vitamin K Antagonist Treatment: Results of a Prospective Collaborative Study on Elderly Patients Followed by Italian Centres for Anticoagulation, Circulation, pubblicato online il 1 Agosto 2011
Leggi l’articolo completo (solo per utenti autorizzati dell’Università di Firenze)

Fonte: Nelm News

Posted in Consigli di lettura, Periodici elettronici E-books | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Patologie arterie extracraniche: nuove linee guida dall’America

Posted by bibliotecabiomedica su febbraio 2, 2011

Arrivano dall’American College of Cardiology Foundation/American Heart Association Task Force on Practice Guidelines le nuove linee guide per la gestione delle patologie occlusive delle arterie vertebrali e carotidee extracraniche.
In particolare viene ampiamente esaminate la questione stenting vs chirurgia.

Articolo di riferimento:
Brott, Thomas G.; Halperin, Jonathan L.; Abbara, Suhny; Bacharach, J. Michael; Barr, John D.; Bush, Ruth L.; Cates, Christopher U.; Creager, Mark A.; Fowler, Susan B.; Friday, Gary; Hertzberg, Vicki S.; McIff, E. Bruce; Moore, Wesley S.; Panagos, Peter D.; Riles, Thomas S.; Rosenwasser, Robert H.; Taylor, Allen J., 2011 ASA/ACCF/AHA/AANN/AANS/ACR/ASNR/CNS/SAIP/SCAI/SIR/SNIS/SVM/SVS Guideline on the Management of Patients With Extracranial Carotid and Vertebral Artery Disease: Executive Summary: A Report of the American College of Cardiology Foundation/American Heart Association Task Force on Practice Guidelines, and the American Stroke Association, American Association of Neuroscience Nurses, American Association of Neurological Surgeons, American College of Radiology, American Society of Neuroradiology, Congress of Neurological Surgeons, Society of Atherosclerosis Imaging and Prevention, Society for Cardiovascular Angiography and Interventions, Society of Interventional Radiology, Society of NeuroInterventional Surgery, Society for Vascular Medicine, and Society for Vascular Surgery, Circulation, Epub head of print 31 Jan. 2011
Leggi l’articolo completo (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Medscape

Posted in Consigli di lettura, Periodici elettronici E-books | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Tromboembolismo venoso: nuove linee guida da SIGN

Posted by bibliotecabiomedica su dicembre 13, 2010

SIGN ha pubblicato l’aggiornamento delle linee guida sulla prevenzione e la gestione del tromboembolismo venoso, sulla base delle evidenze  su nuovi farmaci antitrombotici,  metodi diagnostici e complicanze degli eventuali trattamenti.

Leggi le linee guida

Fonte: SIGN

Posted in Come si fa?, Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Come ridurre il rischio di tromboembolismo venoso in ospedale: linee guida da NICE

Posted by bibliotecabiomedica su gennaio 27, 2010

NICE ha pubblicato delle nuove linee guida con indicazioni su come ridurre il rischio di trombombolismo venoso in ambito ospedaliero in pazienti adulti.

Leggi le linee guida complete

Fonte: NICE

Posted in Come si fa?, Consigli di lettura, Open Access | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Atorvastatina e angioplastiche: presentati i risultati preliminari di Armyda-Recapture

Posted by bibliotecabiomedica su marzo 31, 2009

Sono stati presentati dal prof. Germano Di Sciascio al Summit i2, nell’ambito dell’annuale sessione scientifica del 58° Collegio Americano di Cardiologia, in corso a Orlando (Florida), i risultati preliminari dello studio ARMYDA-RECAPTURE (Atorvastatin for Reduction of Myocardial Damage During Angioplasty-Acute Coronary Syndromes).
I risultati hanno mostrato che la somministrazione di atorvastatina prima del PCI riduce del 48% il rischio relativo di eventi cardiovascolari avversi, compreso l’infarto, in pazienti in terapia cronica con statina, rispetto al campione trattato con placebo.
Gli studi ARMYDA avevano già evidenziato come un pre-trattamento di breve durata con atorvastatina dia luogo a una riduzione del rischio di infarto in pazienti con angina stabile o con sindromi coronariche acute che non abbiano mai fatto uso di statine. Lo studio ha interessato 352 pazienti di età compresa tra i 57 e i 75 anni (di cui 280 uomini), con angina stabile (54%) o con sindrome coronarica acuta senza elevazione di ST (46%), in terapia cronica con statine (nel 55% dei casi con atorvastatina).

Fonte: SanitàNews

Posted in News da Internet | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: