Bibliomedica In-forma

News e segnalazioni dalla Biblioteca Biomedica dell'Università di Firenze

  • novembre: 2017
    L M M G V S D
    « Dic    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  
  • Archivi

Posts Tagged ‘Cardiologia’

Sindrome coronarica acuta: nuove linee guida SIGN

Posted by bibliotecabiomedica su aprile 26, 2016

SIGN ha pubblicato poche settimane fa delle linee guida sulla sindrome coronarica acuta. Il documento copre i seguenti aspetti:
– presentazione, valutazione e diagnosi;
– gestione iniziale;
– terapia riperfusiva;
– stratificazione del rischio:
– test non invasivi, indagini invasive e rivascolarizzazione;
– primi interventi farmacologici;
– trattamento dell’ipossia e dello shock cardiogeno

Leggi il documento completo

Fonte: SIGN

 

Annunci

Posted in Come si fa?, Consigli di lettura, Open Access | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fibrillazione atriale: NICE pubblica nuovi standard di qualità

Posted by bibliotecabiomedica su luglio 20, 2015

NICE ha pubblicato dei nuovi standard di qualità per l’identificazione, il trattamento e la gestione della fibrillazione atriale (compresa la fibrillazione atriale parossistica, quella persistente, permanente e il flutter atriale) nei pazienti adulti.

Leggi il documento

Fonte: NICE

Posted in Come si fa?, Consigli di lettura, Open Access | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trattamento ASA post PCI dopo infarto del miocardio: meglio bassi dosaggi

Posted by bibliotecabiomedica su giugno 6, 2015

A sostenerlo uno studio recentemente pubblicato su Circulation: nei pazienti sottoposti a intervento coronarico percutaneo (PCI) a seguito di infarto acuto del miocardio (IMA) è meglio un trattamento a base di acido acetilsalicilico (ASA) a basso dosaggio, per ridurre il rischio di sanguinamenti minori.
Lo studio ha valutato la relazione tra il dosaggio di ASA  con gli eventi avversi cardiovascolari maggiori (MACE) e il sanguinamento:
Ai due terzi dei pazienti esaminati era stato prescritto un alto dosaggio di ASA: secondo le osservazioni degli autori, alte dosi di ASA non sono risultate associate a un minor rischio di MACE; tuttavia, ad alte dosi di ASA si è associato un aumentato rischio di episodi emorragici minori.
Articolo di riferimento:
Xian Y, Wang TY, McCoy LA, Effron MB, Henry TD, Bach RG, Zettler ME, Baker BA, Fonarow GC, Peterson ED. The Association of Discharge Aspirin Dose With Outcomes After Acute Myocardial Infarction: Insights From the TRANSLATE-ACS Study. Circulation, pubblicato online il 20 maggio 2015
Leggi l’articolo completo (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Pharmastar

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Anticoagulanti post PCI per infarto del miocardio: bivalirudina meglio di eparina (con o senza tirofiban)

Posted by bibliotecabiomedica su aprile 27, 2015

Uno studio (BRIGHT), recentemente pubblicato su JAMA, mostra che nei pazienti con IMA sottoposti a PCI primario l’uso della bivalirudina in infusione per 3 ore post-intervento ha ridotto gli eventi clinici avversi rispetto all’eparina (con o senza tirofiban).In particolare, si sono ridotti gli eventi di sanguinamento senza differenze in termini di eventi cardiaci o cerebrali o di trombosi dello stent.
Lo studio è stato condotto su 2194 pazienti in 82 centri in Cina.

Articolo di riferimento:
Han Y, Guo J, Zheng Y, et al. Bivalirudin vs Heparin With or Without Tirofiban During Primary Percutaneous Coronary Intervention in Acute Myocardial InfarctionThe BRIGHT Randomized Clinical Trial. JAMA, 2015;313:1336-46.
Leggi l’articolo completo (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Pharmastar

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Statine pre bypass coronarico riducono rischio di fibrillazione atriale

Posted by bibliotecabiomedica su aprile 13, 2015

Una profilassi a base di statine, in particolare l’atorvastatina, nei 14 giorni prima di un intervento di bypass coronarico riduce il rischio di fibrillazione atriale postoperatoria.
A sostenerlo è una metanalisi condotta su 12 trial e pubblicata sull’American journal of cardiology.
I trial clinici inseriti nella metanalisi hanno riguardato un totale di 2980 pazienti, operati per bypass coronarico, che avevano ricevuto una terapia preoperatoria a base di statine o un placebo. La terapia con statine è risultata associata a una riduzione del 58% del rischio di AF postoperatoria.

Articolo di riferimento:
Elgendy IY, Mahmoud A, Huo T, et al. Meta-analysis of Twelve Trials Evaluating the Effects of Statins on Decreasing Atrial Fibrillation After Coronary Artery Bypass Grafting. American Journal of Cardiology, pubblicato online il 12 marzo 2015.
Leggi l’articolo completo (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Pharmastar

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Digossina e fibrillazione atriale: attenzione al suo utilizzo secondo un studio post hoc del ROCKET-AF

Posted by bibliotecabiomedica su marzo 17, 2015

Il suo utilizzo, nei pazienti con fibrillazione atriale, sembra essere collegato ad un aumento significativo del rischio  mortalità per tutte le cause, morte vascolare e morte improvvisa.
A sostenerlo sono i ricercatori del Duke University Medical Center di Durham, che hanno condotto uno studio post hoc sui dati del trial ROCKET AF (Rivaroxaban Once Daily Oral Direct Factor Xa Inhibition Compared with Vitamin K Antagonism for Prevention of Stroke and Embolism Trial in Atrial Fibrillation):
In particolare hanno analizzato i dati relativi ai pazienti classificati sulla base dell’uso di digossina al basale e durante lo studio.
Dopo le opportune correzioni dei fattori confondenti i ricercatori sostengono che la digossina è risultata associata a un aumento per tutte le cause di mortalità.

Articolo di riferimento:
Washam JB, Stevens SR, Lokhnygina Y, et al. Digoxin use in patients with atrial fibrillation and adverse cardiovascular outcomes: a retrospective analysis of the Rivaroxaban Once Daily Oral Direct Factor Xa Inhibition Compared with Vitamin K Antagonism for Prevention of Stroke and Embolism Trial in Atrial Fibrillation (ROCKET AF). Lancet 2015 Mar 5 pii: S0140-6736(14)61836-5.
Leggi l’articolo completo (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Pharmastar

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Trial PEGASUS TIMI-54: pubblicati i risultati sul NEJM

Posted by bibliotecabiomedica su marzo 16, 2015

Nei pazienti con infarto del miocardio posteriore ad un anno in terapia di fondo con ASA, l’aggiunta di ticagrelor ha ridotto significativamente il rischio di  morte cardiovascolare, infarto miocardico e ictus, ma ha aumentato il rischio di sanguinamento maggiore.
Questo il risultato principale del trial (doppio cieco, farmaco vs placebo) PEGASUS TIMI-54 (Prevention of Cardiovascular Events in Patients with Prior Heart Attack Using Ticagrelor Compared to Placebo on a Background of Aspirin-Thrombolysis in Myocardial Infarction 54), condotto su 21162 pazienti, seguiti per un tempo mediano di 33 mesi.
La maggiore efficacia  del farmaco è stata conseguita da un significativo aumento dei sanguinamenti e di dispnea.

Articolo di riferimento:
Bonaca MP, Bhatt DL, Cohen M, Steg PG, Storey RF, Jensen EC, Magnani G, Bansilal S, Fish MP, Im K, Bengtsson O, Ophuis TO, Budaj A, Theroux P, Ruda M, Hamm C, Goto S, Spinar J, Nicolau JC, Kiss RG, Murphy SA, Wiviott SD, Held P, Braunwald E, Sabatine MS; PEGASUS-TIMI 54 Steering Committee and Investigators, Long-Term Use of Ticagrelor in Patients with Prior Myocardial Infarction. New England Journal of Medicine, 2015 Mar 14
Leggi l’articolo completo (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Pharmastar

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dati registro MULTIPRAC: nella DAPT pre PCI per STEMI più uso del prasugrel rispetto al clopidogrel

Posted by bibliotecabiomedica su settembre 22, 2014

Le linee guida europee raccomandano il ricorso alla doppia terapia antipiastrinica nei pazienti con STEMI o NSTEMI; il registro europeo MULTIPRAC ha raccolto dati dal 2011 al 2013  su 2053 pazienti con STEMI, arruolati in 9 paesi.
I dati hanno  mostrato un aumento dell’utilizzo del prasugrel in fase preospedaliera, con un passaggio dal 12.5% al 67.1%, con una maggiore aderenza alla terapia da parte dei pazienti dopo la dimissione. Frequente è stato comunque lo switch tra i due farmaci.

Articolo di riferimento:
Clemmensen P, Grieco N, Ince H, et al. MULTInational non-interventional study of patients with ST-segment elevation myocardial infarction treated with PRimary Angioplasty and Concomitant use of upstream antiplatelet therapy with prasugrel or clopidogrel – the European MULTIPRAC Registry.European Heart Journal – Acute Cardiovascular Care, pubblicato online il 2 settembre 2014.
Richiedi l’articolo al nostro servizio di fornitura documenti (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Pharmastar

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Chirurgia non cardiaca e rischi cardiovascolari: linee guida ESC

Posted by bibliotecabiomedica su agosto 5, 2014

La European Society of Cardiology ha pubblicato delle linee guida sulla valutazione e la gestione del rischio e dell’insorgenza di complicazioni cardiovascolari in pazienti sottoposti ad un intervento di chirurgia non cardiaca.
Secondo le stime, infatti, un intervento chirurgico comporta un rischio medio di complicazioni tra il 7 e l’11%; il 42% di queste complicazioni riguarda il sistema cardiovascolare.
Da questi dati è nata l’esigenza di linee guida per migliorare la gestione del rischio cardiaco perioperatorio in pazienti sottoposti a chirurgia non cardiaca.
Le linee guida coprono gli scenari relativi alla valutazione del rischio chirurgico, la valutazione pre-operatoria, la gestione peri-operatoria, fornendo anche informazioni utili  sugli aspetti più rilevanti in tema di cardiologia e anestesia nei pazienti con specifiche patologie cardiache e comorbidità sottoposti ad un intervento programmato di chirurgia non cardiaca.

Articolo di riferimento:
S. D. Kristensen, J. Knuuti, A. Saraste, S. Anker, H. E. Botker, S. De Hert, I. Ford, J. R. Gonzalez-Juanatey, B. Gorenek, G. R. Heyndrickx, A. Hoeft, K. Huber, B. Iung, K. P. Kjeldsen, D. Longrois, T. F. Luscher, L. Pierard, S. Pocock, S. Price, M. Roffi, P. A. Sirnes, M. Sousa-Uva, V. Voudris, C. Funck-Brentano, J. L. Zamorano, S. Achenbach, H. Baumgartner, J. J. Bax, H. Bueno, V. Dean, C. Deaton, C. Erol, R. Fagard, R. Ferrari, D. Hasdai, A. W. Hoes, P. Kirchhof, J. Knuuti, P. Kolh, P. Lancellotti, A. Linhart, P. Nihoyannopoulos, M. F. Piepoli, P. Ponikowski, P. A. Sirnes, J. L. Tamargo, M. Tendera, A. Torbicki, W. Wijns, S. Windecker, M. Solca, J.-F. Brichant, S. De Hert, E. de Robertis, D. Longrois, S. K. Langenecker, J. Wichelewski, M. F. Piepoli, W. Wijns, S. Agewall, C. Ceconi, A. Coca, U. Corra, R. De Caterina, C. Di Mario, T. Edvardsen, R. Fagard, G. Germano, F. Guarracino, A. Hoes, T. Joergensen, P. Juni, P. Marques-Vidal, C. Mueller, O. Oto, P. Pibarot, P. Ponikowski, O. F. Sellevold, F. Triposkiadis, S. Windecker, P. Wouters. 2014 ESC/ESA Guidelines on non-cardiac surgery: cardiovascular assessment and management: The Joint Task Force on non-cardiac surgery: cardiovascular assessment and management of the European Society of Cardiology (ESC) and the European Society of Anaesth. European Heart Journal, 2014
Leggi le linee guida complete (gratuito, in pdf)

Fonte: ScienceDaily

Posted in Come si fa?, Consigli di lettura, Open Access | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Insufficienza cardiaca: linee guida da HAS

Posted by bibliotecabiomedica su luglio 28, 2014

L’Haute Autorité de Santé francese ha recentemente pubblicato delle linee guida per la presa in carico e la cura di pazienti con insufficienza cardiaca.

Leggi le linee guida

Fonte: HAS

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Utilizzo di clip per la riparazione della valvola mitrale: filmato su OrLive

Posted by bibliotecabiomedica su luglio 25, 2014

E’ disponibile su Orlive il filmato dell’inserimento della clip per la riparazione della valvola mitrale eseguito al Wake Forest Baptist Health

Guarda il filmato

Fonte: ORlive via Twitter

Posted in Come si fa?, Video e filmati | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Fibrillazione atriale: linee guida aggiornate da NICE

Posted by bibliotecabiomedica su luglio 1, 2014

Pochi giorni fa NICE ha pubblicato la versione aggiornata sulla gestione e il trattamento dei pazienti con fibrillazione atriale; le linee guida sostituiscono la versione precedente datata giugno 2006.

Leggi le linee guida

Fonte: NICE

Posted in Come si fa?, Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Edoxaban efficace per la gestione della fibrillazione atriale: risultati trial Engage-AF TIMI 48

Posted by bibliotecabiomedica su dicembre 19, 2013

Sembrano incoraggianti i risultati del trial Engage-AF TIMI 48, pubblicati recentemente sul New England Journal of Medicine, sull’efficacia e la sicurezza di un nuovo anticoagulante, l’edoxaban, testato per la gestione della fibrillazione atriale.
Il trial, uno dei più grandi mai condotti, ha coinvolto 21mila pazienti di 46 paesi, divisi in tre gruppi: singola somministrazione giornaliera di edoxaban 60 mg, singola somministrazione giornaliera di edoxaban 30 mg, e infine warfarin, per una durata mediana di 2,8 anni.
Tutti gli indicatori hanno mostrato una significativa riduzione degli eventi emorragici maggiori, una minor incidenza annuale di ictus e morte cardiovascolare nei pazienti sottoposti a trattamento con edoxaban. A questo si aggiunge la semplificazione della gestione della terapia, considerato che edoxaban viene somministrato quotidianamente a dosaggio fisso e non richiede un adeguamento continuo, sulla base dell’INR, come nel caso del warfarin.

Articolo di riferimento:
Giugliano RP, Ruff CT, Braunwald E, Murphy SA, Wiviott SD, Halperin JL, Waldo AL, Ezekowitz MD, Weitz JI, Špinar J, Ruzyllo W, Ruda M, Koretsune Y, Betcher J, Shi M, Grip LT, Patel SP, Patel I, Hanyok JJ, Mercuri M, Antman EM; ENGAGE AF-TIMI 48 Investigators, Edoxaban versus warfarin in patients with atrial fibrillation, New England Journal of Medicine. 2013 Nov 28; 369 (22) : 2093-104.
Leggi l’articolo completo (solo per utenti autorizzati dell’Università di Firenze)

Fonte: Sanità News

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prevenzione secondaria dell’infarto del miocardio: linee guide NICE aggiornate

Posted by bibliotecabiomedica su novembre 14, 2013

NICE ha pubblicato la versione aggiornata (la precedente risale al 2007) delle sue linee guida sulla prevenzione secondaria dell’infarto del miocardio.

Scarica le linee guida

Fonte: NICE

Posted in Come si fa?, Consigli di lettura, Open Access | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Dall’Umbria un protocollo per la gestione dei pazienti con STEMI

Posted by bibliotecabiomedica su ottobre 8, 2013

La Regione Umbria ha messo a punto e pubblicato un protocollo operativo per la presa in carico e la gestione dei pazienti con infarto acuto del miocardio con sopraslivellamento del tratto ST, al fine di ridurre la mortalità, le complicanze precoci e tardive e la disabilità residua.

Leggi il protocollo (in pdf)

Fonte: Sanità News

Posted in Come si fa?, Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: