Bibliomedica In-forma

News e segnalazioni dalla Biblioteca Biomedica dell'Università di Firenze

  • luglio: 2017
    L M M G V S D
    « Dic    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  
  • Archivi

Posts Tagged ‘Sclerosi multipla’

Sclerosi multipla: rituximab meglio di fingolimod per certi pazienti

Posted by bibliotecabiomedica su aprile 22, 2016

Uno studio, recentemente pubblicato sull’Annals of Neurology, sostienela maggiore efficacia del rituximab rispetto al fingolimod nella prevenzione di ricadure in pazienti con sclerosi multipla altamente attiva, che passano a nuovo farmaco dopo il trattamento con natalizumab.
Lo studio coinvolge pazienti infettati con virus JC, che è presente approssimativamente nel 50% della popolazione generale.
Tra i 256 pazienti passati da natalizumab a fingolimod o rituximab, l’1.8% dei pazienti passati a rituximab e il 17.6% di quelli passati a fingolimod sono andati incontro ad una recidiva entro un anno e mezzo.

Articolo di riferimento:
Peter Alping, Thomas Frisell, Lenka Novakova, Protik Islam-Jakobsson, Jonatan Salzer, Anna Björck, Markus Axelsson, Clas Malmeström, Katharina Fink, Jan Lycke, Anders Svenningsson, Fredrik Piehl. Rituximab versus fingolimod after natalizumab in multiple sclerosis patients. Annals of Neurology, pubblicato online 31 marzo 2016
Leggi l’articolo completo (solo per utenti dell‘Università di Firenze)

Fonte: Science Daily

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sclerosi multipla: FDA approva alemtuzumab

Posted by bibliotecabiomedica su novembre 17, 2014

La Food and Drug Administration americana ha approvato l’alemtuzumab per il trattamento della sclerosi multipla recidivante remittente, la forma più comune della malattia.
Le potenzialità del farmaco sono state evidenziate dai dati presentatati ai vari meeting, secondo cui il 70% di coloro che sono stati coinvolti nei principali studi clinici non hanno richiesto alcun trattamento aggiuntivo dopo i primi due anni.
La FDA ha legato l’autorizzazione alla somministrazione in un regime di distribuzione limitata, a causa di potenziali rischi, in particolare il rischio di formazione di autoanticorpi e quindi l’aumento del rischio di malattie autoimmuni mediate.

Fonte: Pharmastar

Posted in News da Internet | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Sclerosi multipla: dal 1 settembre disponibile teriflunomide

Posted by bibliotecabiomedica su settembre 3, 2014

E’ disponibile dal primo settembre teriflunomide, terapia orale per pazienti con sclerosi multipla recidivante remittente.
Il farmaco potrà essere prescritto da tutti i Centri Nazionali per il trattamento della Sclerosi Multipla definiti a livello regionale in base alla nota AIFA 65.

Fonte: Osservatorio malattie rare

Posted in News da Internet | Contrassegnato da tag: , | 1 Comment »

Sclerosi multipla: UE approva il peg interferone beta 1

Posted by bibliotecabiomedica su luglio 24, 2014

L’Unione Europea ha approvato l’interferone beta 1 peghilato per il trattamento della sclerosi multipla recidivante remittente. Il vantaggio di tale farmaco è la possibilità di una somministrazione quindicinale o mensile.
Il parere positivo si è basato sui risultati del primo anno del trial di fase III ADVANCE, uno studio multicentrico, randomizzato, in doppio cieco, farmaco vs placebo,condotto su 1516 pazienti.
Il farmaco ha raggiunto l’endpoint primario di ridurre il tasso di recidiva annualizzato (ARR) dopo un anno del 36 percento rispetto al placebo.

Fonte: Pharmastar

Posted in News da Internet | Contrassegnato da tag: , | 1 Comment »

Sclerosi multipla: sospendendo natalizumab aumenta rischio di recidiva

Posted by bibliotecabiomedica su aprile 7, 2014

A sostenerlo sono i dati dello studio RESTORE, appena pubblicati su Neurology: durante una sospensione di 24 settimane del trattamento, ci sono stati casi di ripresa di attività clinica e radiologica della malattia, nonostante l’utilizzo di altre terapie.
Il trial randomizzato, con placebo, è stato condotto per valutare il decorso della malattia e gli effetti farmacocinetici, farmacodinamici e i parametri immunologici dei pazienti sottoposti a sospensione della terapia con natalizumab fino a 24 settimane, rispetto a pazienti cui la terapia non è stata sospesa.
I pazienti sono stati divisi in tre gruppi: il primo ha continuato il trattamento con natalizumab, il secondo è passato a un placebo e il terzo ha ricevuto una terapia immunomodulatrice alternativa, quali IM interferon beta-1a (IM IFN-beta-1a), glatiramer acetato (GA) e metilprednisolone (MP).
Ogni 4 mesi sono stati sottoposti a risonanza magnetica.

Articolo di riferimento:
Fox RJ, Campbell Cree BA, De Sèze J, Gold R, Hartung HP, Jeffery D, Kappos L, Kaufman M, Montalbán X, Weinstock-Guttman B, Anderson B, Natarajan A, Ticho B, Duda P. MS disease activity in RESTORE: A randomized 24-week natalizumab treatment interruption study. Neurology, pubblicato online il 28 marzo 2014.
Leggi l’articolo completo (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Pharmastar

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , | 1 Comment »

Sclerosi multipla: FDA approva il glatiramer acetato in somministrazione 3 volte a settimana

Posted by bibliotecabiomedica su febbraio 3, 2014

La somministrazione attuale è di 20mg/1mL da somministrarsi quotidianamente, ma il passaggio a 40mg/ 1 mL in somministrazione tre volte a settimana, appena approvato dalla FDA, porterà ad una riduzione del 60% del numero di iniezioni necessarie, mantenendo lo stesso profilo di sicurezza e di efficacia per i pazienti con sclerosi multipla recidivante remittente.

L’approvazione si è basata sui risultati dello studio “Glatiramer Acetato Low-frequency Administration (GALA)”, pubblicato su Annals of Neurology.

Articolo di riferimento:
Khan O, Rieckmann P, Boyko A, Selmaj K, Zivadinov R; GALA Study Group. Three times weekly glatiramer acetate in relapsing-remitting multiple sclerosis. Annals of Neurology 2013 Jun;73(6):705-13
Leggi l‘articolo completo (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Osservatorio malattie rare

Posted in News da Internet | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

EMA non approva due farmaci per sclerosi multipla e distrofia di Duchenne

Posted by bibliotecabiomedica su febbraio 3, 2014

L’EMA ha deciso di non approvare il laquinimod per la terapia della sclerosi multipla  e l’ataluren contro la distrofia di Duchenne. In entrambi i casi è stato valutato che i benefici sarebbero inferiori ai rischi associati all’assunzione dei farmaci.

Fonte: Osservatorio malattie rare

Posted in News da Internet | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sclerosi multipla: NICE raccomanda la teriflunomide

Posted by bibliotecabiomedica su gennaio 23, 2014

NICE ha pubblicato recentemente un documento finale di valutazione in cui raccomanda l’utilizzo della teriflunomide per il trattamento della sclerosi multipla recidivante-remittente.

Leggi il documento (in pdf)

Fonte: NICE

Posted in Consigli di lettura, Open Access | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sclerosi multipla: nuovi risultati positivi per il fingolimod

Posted by bibliotecabiomedica su gennaio 23, 2014

Un trial clinico di fase II ha sperimentato l’utilizzo del fingolimod con dosaggi superiori a quelli attualmente approvati in Europa (0.5 mg): i pazienti, trattati per 5 anni, hanno mostrato una ridotta attività della malattia, un basso rischio di recidiva e un modesto tasso di progressione della malattia.

Articolo di riferimento:
Izquierdo G, O’Connor P, Montalban X, von Rosenstiel P, Cremer M, de Vera A, Sfikas N, Francis G, Radue E, Kappos L, Five-year results from a phase 2 study of oral fingolimod in relapsing multiple sclerosis, Multiple Sclerosis Journal, pubblicato online il 30 novembre 2013
Leggi l’articolo completo (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Osservatorio malattie rare

Posted in Consigli di lettura, Periodici elettronici E-books | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sclerosi multipla: importante studio individua 48 nuove varianti genetiche associate alla malattia

Posted by bibliotecabiomedica su ottobre 4, 2013

Un imponente studio, che ha visto la collaborazione di quasi 200 ricercatori da 13 paesi diversi, tra cui l’Italia, ha scoperto 48 nuove varianti genetiche associate alla sclerosi multipla.
Lo studio ha analizzato il DNA di 29.300 individui affetti da Sm e di 50.794 individui sani.

Articolo di riferimento:
International Multiple Sclerosis Genetics Consortium (IMSGC), Beecham AH, Patsopoulos NA, Xifara DK, Davis MF, Kemppinen A, Cotsapas C, Shah TS, Spencer C, Booth D, Goris A, Oturai A, Saarela J, Fontaine B, Hemmer B, Martin C, Zipp F, D’Alfonso S, Martinelli-Boneschi F, Taylor B, Harbo HF, Kockum I, Hillert J, Olsson T, Ban M, Oksenberg JR, Hintzen R, Barcellos LF; Wellcome Trust Case Control Consortium 2 (WTCCC2); International IBD Genetics Consortium (IIBDGC), Agliardi C, Alfredsson L, Alizadeh M, Anderson C, Andrews R, Søndergaard HB, Baker A, Band G, Baranzini SE, Barizzone N, Barrett J, Bellenguez C, Bergamaschi L, Bernardinelli L, Berthele A, Biberacher V, Binder TM, Blackburn H, Bomfim IL, Brambilla P, Broadley S, Brochet B, Brundin L, Buck D, Butzkueven H, Caillier SJ, Camu W, Carpentier W, Cavalla P, Celius EG, Coman I, Comi G, Corrado L, Cosemans L, Cournu-Rebeix I, Cree BA, Cusi D, Damotte V, Defer G, Delgado SR, Deloukas P, di Sapio A, Dilthey AT, Donnelly P, Dubois B, Duddy M, Edkins S, Elovaara I, Esposito F, Evangelou N, Fiddes B, Field J, Franke A, Freeman C, Frohlich IY, Galimberti D, Gieger C, Gourraud PA, Graetz C, Graham A, Grummel V, Guaschino C, Hadjixenofontos A, Hakonarson H, Halfpenny C, Hall G, Hall P, Hamsten A, Harley J, Harrower T, Hawkins C, Hellenthal G, Hillier C, Hobart J, Hoshi M, Hunt SE, Jagodic M, Jelčić I, Jochim A, Kendall B, Kermode A, Kilpatrick T, Koivisto K, Konidari I, Korn T, Kronsbein H, Langford C, Larsson M, Lathrop M, Lebrun-Frenay C, Lechner-Scott J, Lee MH, Leone MA, Leppä V, Liberatore G, Lie BA, Lill CM, Lindén M, Link J, Luessi F, Lycke J, Macciardi F, Männistö S, Manrique CP, Martin R, Martinelli V, Mason D, Mazibrada G, McCabe C, Mero IL, Mescheriakova J, Moutsianas L, Myhr KM, Nagels G, Nicholas R, Nilsson P, Piehl F, Pirinen M, Price SE, Quach H, Reunanen M, Robberecht W, Robertson NP, Rodegher M, Rog D, Salvetti M, Schnetz-Boutaud NC, Sellebjerg F, Selter RC, Schaefer C, Shaunak S, Shen L, Shields S, Siffrin V, Slee M, Sorensen PS, Sorosina M, Sospedra M, Spurkland A, Strange A, Sundqvist E, Thijs V, Thorpe J, Ticca A, Tienari P, van Duijn C, Visser EM, Vucic S, Westerlind H, Wiley JS, Wilkins A, Wilson JF, Winkelmann J, Zajicek J, Zindler E, Haines JL, Pericak-Vance MA, Ivinson AJ, Stewart G, Hafler D, Hauser SL, Compston A, McVean G, De Jager P, Sawcer SJ, McCauley JL,  Analysis of immune-related loci identifies 48 new susceptibility variants for multiple sclerosis, Nature Genetics, pubblicato online il 29 settembre 2013
Leggi l’articolo completo (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , | 1 Comment »

La Commissione europea approva il teriflunomide per la sclerosi multipla

Posted by bibliotecabiomedica su settembre 11, 2013

Aggiornamento dell’11 settembre 2013:

Anche la Commissione europea ha datoil via libera alla commercializzazione del teriflunomide in Europa.
A confermare l’efficacia della terapia sperimentale, i risultati dello studio TEMSO (TEriflunomide Multiple Sclerosis Oral), di fase III, randomizzato e in doppio cieco condotto su 1.088 pazienti provenienti da 21 Paesi: confrontato con placebo, il farmaco ha dimostrato di ridurre del 30 per cento il tasso annuale di recidive e rallentare la progressione della disabilità nei due anni.

Articolo di riferimento:
Miller AE, O’Connor P, Wolinsky JS, Confavreux C, Kappos L, Olsson TP, Truffinet P, Wang L, D’Castro L, Comi G, Freedman MS; Teriflunomide Multiple Sclerosis Trial Group. Pre-specified subgroup analyses of a placebo-controlled phase III trial (TEMSO) of oral teriflunomide in relapsing multiple sclerosis. Multiple Sclerosis, 2012 Nov;18(11):1625-32
Leggi l’articolo completo (ad accesso aperto)

Notizia del 14/09/2012
La Food and Drug Administration ha approvato il teriflunomide per il trattamento della sclerosi multipla.
I più comuni effetti collaterali riscontrati dall’assunzione del farmaco sono diarrea, nausea, perdita di capelli, test anormali delle funzionalità epatiche.

Fonte: FDA news

Posted in Come si fa?, Consigli di lettura, Open Access | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Studio COSMO: nessuna relazione tra sclerosi multipla e CCSVI

Posted by bibliotecabiomedica su settembre 9, 2013

Sono stati pubblicati sul Multiple Sclerosis Journal i risultati dello studio COSMO, finanziato dalla Aism attraverso la Fondazione italiana sclerosi multipla (Fism); scopo della studio era verificare la teoria formulata dal prof. Zamboni di una relazione tra l’insorgenza della sclerosi multipla e la presenza nel paziente della ccsvi (insufficienza venosa cronica cerebrospinale).

Lo studio sembra definitivamente smontare questa teoria, ma vale la pena ricordare che ampio e a volte aspro è stato il dibattito attorno allo studio e alle sue modalità di esecuzione: lo stesso prof. Zamboni, chiamato a partecipare allo studio, ne era presto polemicamente uscito.

Articolo di riferimento:
G Comi, MA Battaglia, A Bertolotto, M Del Sette, A Ghezzi, G Malferrari, M Salvetti, MP Sormani, L Tesio, E Stolz, P Zaratin, G Mancardi, and the CoSMo Collaborative Study Group, Observational case-control study of the prevalence of chronic cerebrospinal venous insufficiency in multiple sclerosis: results from the CoSMo study, Multiple Sclerosis Journal, pubblicato online il 6 settembre 2013.
Leggi l’articolo completo (open access)

Fonte: ADNKronos

Posted in Consigli di lettura, Open Access | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Approvata la cannabis per la spasticità nella sclerosi multipla

Posted by bibliotecabiomedica su maggio 15, 2013

E’ stato approvato anche in Italia l’utilizzo di uno spray oro-mucosale, a base di cannabis sativa, per il trattamento della spasticità (da moderata a grave) nei pazienti affetti da sclerosi multipla, laddove i tradizionali antispastici non siano risultati efficaci.
Il farmaco verrà rimborsato dal SSN e sarà disponibile gradatamente da settembre nelle farmacie ospedaliere.

Fonte: Osservatorio malattie rare

Posted in News da Internet | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

FDA approva dimetilfumarato per la sclerosi multipla recidivante

Posted by bibliotecabiomedica su aprile 2, 2013

La Food and Drug Administration ha approvato la commercializzazione del dimetilfumarato nel trattamento della sclerosi multipla recidivante nei pazienti adulti.
Vampate e problemi gastrici sono i più comuni effetti collaterali riscontrati dai pazienti, soprattutto all’inizio della terapia. In Europa, attualmente, il farmaco ha ricevuto il parere positivo dell’EMA, ma ancora non ha ricevuto l’autorizzazione al commercio.

Fonte: FDA news

Posted in News da Internet | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sclerosi multipla: scoperto anticorpo naturale a Siena

Posted by bibliotecabiomedica su febbraio 7, 2013

I ricercatori dell’Università di Siena sono riusciti a identificare e isolare un anticorpo naturale presente nei pazienti con sclerosi multipla lungamente stabile. Nelle sperimentazioni in vitro l’anticorpo ha mostrato grandi proprietà immunosoppressive e sembrerebbe essere collegato al mantenimento della stabilità della malattia.

Articolo di riferimento:
P. Annunziata, C. Cioni, L. Cantalupo, G. Di Genova, G. Gori Savellini, G. Cusi, Immunosuppressive monoclonal antibody to CD64 from patients with long-term stable multiple sclerosis, Journal of neuroimmunology, pubblicato online l’11 gennaio 2013.
Leggi l’articolo completo (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Intoscana.it Salute

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: