Bibliomedica In-forma

News e segnalazioni dalla Biblioteca Biomedica dell'Università di Firenze

  • luglio: 2017
    L M M G V S D
    « Dic    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  
  • Archivi

Posts Tagged ‘Revisioni sistematiche e Meta-analisi’

Cancro al seno: inibitore dell’aromatasi meglio del tamoxifene, metanalisi su The Lancet

Posted by bibliotecabiomedica su settembre 8, 2015

Un inibitore dell’aromatasi sarebbe più efficace del tamoxifene nella riduzione del rischio di recidive: a sostenerlo una metanalisi pubblicata su The Lancet.

Articolo di riferimento:
Early Breast Cancer Trialists’ Collaborative Group (EBCTCG), Aromatase inhibitors versus tamoxifen in early breast cancer: patient-level meta-analysis of the randomised trials, The Lancet, pubblicato online il 23 luglio 2015
Leggi l’articolo completo (in accesso aperto gratuito)

Fonte: Pharmastar

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ranibizumab e bevacizumab, nessuna differenza di effetti collaterali: revisione Cochrane

Posted by bibliotecabiomedica su settembre 16, 2014

Una recente revisione Cochrane sostiene che tra i due farmaci, al centro anche di accese polemiche, non esistono differenze sostanziali in termini di effetti collaterali. In particolare, la revisione mostra che il farmaco più economico, il bevacizumab, non comporta un aumento di decessi o effetti collaterali più gravi.
La revisione, condotta su 9 studi randomizzati, mostra che, in caso di degenerazione maculare, la sicurezza sistemica dei due prodotti appare simile, fatta eccezion per i disturbi gastrointestinali maggiori con bevacizumab.

Articolo di riferimento:
Solomon SD, Lindsley K, Vedula SS, Krzystolik MG, Hawkins BS. Anti-vascular endothelial growth factor for neovascular age-related macular degeneration. Cochrane Database Systematic Reviews. 2014 Aug 29;8:CD005139
Leggi la revisione completa (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Pharmastar

 

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Desametasone efficace per l’asma come il prednisone, ma con minori effetti collaterali

Posted by bibliotecabiomedica su febbraio 11, 2014

Una metanalisi pubblicata su Pediatrics ha analizzato sei trial clinici condotti su pazienti pediatrici presentatisi al pronto soccorso per una crisi acuta di asma. I risultati dei trial hanno mostrato che la terapia a base di desametasone, in somministrazione unica nella maggioranza dei casi, si è dimostrata ugualmente efficace rispetto alla terapia standard a base di prednisone, somministrato per via orale per un ciclo di 5 giorni.
La terapia con desametasone ha evidenziato però una significativa riduzione del rischio di vomito, solitamente connesso all’uso del prednisone.
Quest’osservazione ha spinto gli autori della metanalisi ad affermare che le due terapie possono essere considerate alternative in termini di efficacia, ma che la cura con desametasone migliora la soddisfazione dei pazienti, riducendo il rischio di vomito.

Articolo di riferimento:
Grant E. Keeney, Matthew P. Gray, Andrea K. Morrison, Michael N. Levas, Elizabeth A. Kessler, Garick D. Hill, Marc H. Gorelick and Jeffrey L. Jackson, Dexamethasone for Acute Asthma Exacerbations in Children: A Meta-analysis, Pediatrics, pubblicato online il 10 febbraio 2014.
Leggi l’articolo completo (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Pharmastar

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bevacizumab intravitreale per edema maculare diabetico: revisione sistematica canadese

Posted by bibliotecabiomedica su novembre 22, 2013

La revisione ha lo scopo di valutare gli effetti del bevacizumab per via intravitreale nel trattamento dell’edema maculare diabetico ed è stata condotta dal Canadian Agency for Drugs and Technologies in Health.

Leggi la revisione

Fonte: Bookshelf NLM

Posted in Consigli di lettura, Open Access | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Più ferro se si ritarda il taglio del cordone ombelicale

Posted by bibliotecabiomedica su luglio 16, 2013

Una recente revisione Cochrane ha valutato l’efficacia del ritardare il taglio del cordone ombelicale in termini di aumento del ferro e di salute dei valori del sangue in generale, arrivando alla conclusione che ritardando il taglio del cordone ombelicale portandolo a uno-tre minuti (come raccomanda l’OMS) i bambini hanno livelli di emoglobina più alti da uno a due giorni dopo la nascita e hanno meno probabilità di avere una carenza di ferro da tre a sei mesi dopo la nascita; inoltre, anche il peso alla nascita è superiore.
La revisione ha analizzato 15 studi per un totale di 3900 donne e i loro bambini.

Articolo di riferimento:
Rabe H, Diaz-Rossello JL, Duley L, Dowswell T, Effect of timing of umbilical cord clamping and other strategies to influence placental transfusion at preterm birth on maternal and infant outcomes. Cochrane Database of Systematic Reviews 2012, Issue 8. Art. No.: CD003248.
Leggi la revisione completa (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Partecipasalute

Posted in Come si fa?, Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dolore pediatrico: un po’ di zucchero contro il dolore da iniezione

Posted by bibliotecabiomedica su dicembre 14, 2012

Una recente revisione Cochrane conferma quanto ormai è prassi in molte realtà: somministrare qualche goccia di soluzione zuccherina nella bocca dei bambini rende meno forte la percezione del dolore, soprattutto nel caso di iniezioni.
Lo zucchero, infatti, può aiutare a ridurre il dolore provocando il rilascio di sostanze antidolorifiche o stimolando i recettori del gusto che inducono sensazioni di benessere.
La revisione è stata condotta esaminando 14 studi per un totale di 1500 bambini di età compresa tra un mese e un anno.

Articolo di riferimento:
Kassab M, Foster JP, Foureur M, Fowler C., Sweet-tasting solutions for needle-related procedural pain in in-fants one month to one year of age, Cochrane Database of Systematic Reviews 2012, Issue 12. Art. No.: CD008411. Leggi la revisione completa (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Partecipasalute

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Osteoatrite e antinfiammatori: revisione Cochrane

Posted by bibliotecabiomedica su settembre 25, 2012

La Cochrane Library ha pubblicato una revisione sull’utilizzo degli antinfiammatori in pomata nei casi di osteoartrite: la revisione, sulla base dell’analisi di 34 studi che hanno coinvolto un totale di 7.688 adulti con dolore cronico muscoloscheletrico per almeno tre mesi, è arrivata alla conclusione che gli antinfiammatori in pomata, nel caso di dolori che si protraggono oltre le 8 settimane, sono altrettanto efficaci rispetto a quelli orali, normalmente utilizzati. Il vantaggio sta nella riduzione dei problemi gastrointestinali, visto che il farmaco topico non entra nel circolo sanguigno.

Articolo di riferimento:
Sheena Derry, R Andrew Moore, Roy Rabbie, Topical NSAIDs for chronic musculoskeletal pain in adults, The Cochrane Library, pubblicato online il 12 settembre 2012.
Leggi la revisione completa (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Sanità News

Posted in Come si fa? | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bevacizumab e tumore al seno: revisione Cochrane

Posted by bibliotecabiomedica su luglio 13, 2012

La revisione Cochrane sostiene che il bevacizumab offre solo un modesto aiuto nel rallentamento della progressione della malattia, in paziente con tumore in stadio avanzato, ma non sembra aumentare la sopravvivenza in aggiunta alla chemioterapia standard.
La revisione è stata condotta su 7 studi clinici, per un totale di 4000 donne: il bevacizumab ha portato ad un ritardo della progressione della malattia da uno a sei mesi, ma senza aumento di sopravvivenza totale o di miglioramento della qualità della vita.

Articolo di riferimento:
Wagner AD, Thomssen C, Haerting J, Unverzagt S. Vascular-endothelial-growth-factor (VEGF) targeting therapies for endocrine refractory or resistant metastatic breast cancer. Cochrane Database of Systematic Reviews 2012, Issue 7. Art. No.: CD008941
Leggi l’articolo completo (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Partecipa Salute

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trastuzumab e rischio cardiaco: una revisione Cochrane

Posted by bibliotecabiomedica su maggio 8, 2012

Le donne in cura con trastuzumab contro il cancro al seno Her2 positivo sono maggiormente a rischio di sviluppare scompensi cardiocircolatori, rispetto a coloro che seguono la terapia standard.
Nonostante il suo elevato potenziale terapeutico, in termini di sopravvivenza alla malattia e riduzione delle recidive, il farmaco, infatti, porta con sè anche una possibilità di sviluppare una grave tossicità cardiaca cinque volte superiore rispetto al trattamento standard con sola chemioterapia.
Gli autori della revisione concludono che i vantaggi continuano ad essere superiori ai danni, ma che deve essere valutato con cautela il bilancio tra rischi e benefici.

Articolo di riferimento:
Moja L, Tagliabue L, Balduzzi S, Parmelli E, Pistotti V, Guarneri V, D’Amico R. Trastuzumab containing regimens for early breast cancer. Cochrane Database of Systematic Reviews 2012, Issue 4. Art.No.:CD006243.
Leggi la revisione completa (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Partecipa salute

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Trastuzumab riduce mortalità ma dannoso per il cuore: revisione Cochrane

Posted by bibliotecabiomedica su aprile 19, 2012

Una revisione pubblicata sulla Cochrane Library e condotto da un team di ricercatori delle Universita’ di Milano e Modena, in collaborazione con l’Istituto Mario Negri, ha evidenziato che, sebbene il trastuzumab riduca la mortalità e le recidive in donne con cancro al seno Her2 positivo, lo stesso farmaco ha portato ad un aumento di 5 volte superiore il rischio di tossicità cardiaca.
La revisione è stata condotta su 8 trial clinici, per un totale di 11991 donne con tumore al seno Her2 positivo operabile e non metastatico.

Articolo di riferimento:
Lorenzo Moja, Ludovica Tagliabue, Sara Balduzzi, Elena Parmelli, Vanna Pistotti, Valentina Guarneri, Roberto D’Amico, Trastuzumab containing regimens for early breast cancer, Cochrane Library, pubblicato online il 18 aprile 2012.
Leggi la revisione completa (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Sanità News

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Appendicite acuta: antibiotici o chirurgia? Meta-analisi su BMJ

Posted by bibliotecabiomedica su aprile 11, 2012

L’appendicectomia è stata per anni l’intervento di prima linea contro l’appendicite acuta, ma nuove evidenze emergenti hanno mostrato una minore morbidità associata con il trattamento antibiotico rispetto all’intervento chirurgico.
La meta-analisi, pubblicata su BMJ, analizza i dati forniti da 4 trial clinici randomizzati, per un totale di 900 pazienti, equamente ripartiti tra coloro che hanno subito un’appendicectomia e coloro che sono stati curati con trattamento antibiotico.
Le conclusioni cui sono arrivati gli autori sono che il trattamento con antibiotici sia altrettanto efficace e sicuro e che meriti di essere considerato come prima opzione per appendiciti prive di complicazioni.

Articolo di riferimento:
Krishna K Varadhan, Keith R Neal, Dileep N Lobo, Safety and efficacy of antibiotics compared with appendicectomy for treatment of uncomplicated acute appendicitis: meta-analysis of randomised controlled trials, BMJ, 2012;344:e2156.
Leggi l’articolo completo (open access)

Fonte: Nelm News

Posted in Consigli di lettura, Open Access | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riduzione consumo di sale? Effetti modesti sulla salute

Posted by bibliotecabiomedica su novembre 15, 2011

A sostenere questa tesi è una revisione condotta dall’Università di Copenhagen per conto della Cochrane Collaboration. Lo studio, che ha rivisto 167 ricerche condotte tra il 1950 e il 2011 sul legame tra consumo di sodio e malattie cardiovascolari, mostra che, se è vero che la riduzione di sodio porta ad una riduzione della pressione sanguigna, porta però anche un innalzamento di altri fattori di rischio per le malattie cardiache, come ad esempio livelli di colesterolo, trigliceridi, adrenalina e renina.

Articolo di riferimento:
Niels Albert Graudal, Thorbjorn Hubeck-Graudal, Gesche Jurgens, Effects of low sodium diet versus high sodium diet on blood pressure, renin, aldosterone, catecholamines, cholesterol, and triglyceride, The Cochrane Library, pubblicato online il 9 novembre 2011.
Leggi la revisione completa (solo per utenti autorizzati dell’Università di Firenze)

Fonte: Cybermed

Posted in Consigli di lettura, Periodici elettronici E-books | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Statine non aumentano rischio di emorragia intracerebrale: revisione sistematica

Posted by bibliotecabiomedica su ottobre 20, 2011

Una revisione sistematica e meta-analisi, pubblicata su Circulation, mostrerebbe che l’utilizzo di statine non incrementa il rischio di emorragie intracraniche e che qualunque stima di rischio è inferiore ai benefici derivanti da tale terapia.

La revisione è stata condotta analizzando i dati di 23 trial clinici randomizzati e 19 studi osservazionali, per un totale di circa 250000 pazienti.

Articolo di riferimento:
Daniel G. Hackam, Mark Woodward, L. Kristin Newby, Deepak L. Bhatt, Mingyuan Shao, Eric E. Smith, Allan Donner, Muhammad Mamdani, James D. Douketis, Hisatomi Arima, John Chalmers, Stephen MacMahon, David L. Tirschwell, Bruce M. Psaty, Cheryl D. Bushnell, Maria I. Aguilar, Dan J. Capampangan, David J. Werring, Paola De Rango, Anand Viswanathan, Nicolas Danchin, Ching-Lan Cheng, Yea-Huei Kao Yang, B. Marianne Verdel, Mei-Shu Lai, James Kennedy, Shinichiro Uchiyama, Takenori Yamaguchi, Yasuo Ikeda, Marko Mrkobrada, Statins and Intracerebral Hemorrhage: Collaborative Systematic Review and Meta-Analysis, Circulation, pubblicato online il 17 ottobre 2011.
Leggi l’articolo completo (solo utenti autorizzati dell’Università di Firenze)

Fonte: Nelm News

Posted in Consigli di lettura, Periodici elettronici E-books | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trastuzumab nel cancro al seno: revisione su Plos One

Posted by bibliotecabiomedica su giugno 21, 2011

E’ stata pubblicata su Plos One una revisione che indaga l’utilizzo del trastuzumab come trattamento aggiuntivo nelle pazienti operate per tumore al seno HER2 positivo. Molte questioni rimangono ancora aperte, in primis il frequente verficarsi di metastasi al sistema nervoso centrale nelle pazienti trattate con trastuzumab, come riportato da numerosi oncologi. Ancora irrisolte, inoltre, le domande sul dosaggio ottimale del farmaco.

Articolo di riferimento:
Wenjin Yin, Yiwei Jiang, Zhenzhou Shen, Zhimin Shao, Jinsong Lu, Trastuzumab in the Adjuvant Treatment of HER2-Positive Early Breast Cancer Patients: A Meta-Analysis of Published Randomized Controlled TrialsPLoS ONE 6(6): e21030
Leggi l’articolo completo (open access)

Fonte: Nelm News

Posted in Consigli di lettura, Open Access, Periodici elettronici E-books | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fertilità donne: antagonisti della gonadotropina sono efficaci quanto gli agonisti

Posted by bibliotecabiomedica su maggio 13, 2011

Una nuova revisione Cochrane mostra che gli antagonisti della gonadotropina sono efficaci tanto quanto gli agonisti, normalmente utilizzati per la stimolazione ovarica, nell’aumentare il numero delle nascite. Il vantaggio sta nella minore tossicità mostrata da questi farmaci, rispetto agli agonisti, i cui effetti collaterali spesso portano le donne a sospendere la terapia.
A parità di efficacia, pertanto, gli antagonisti della gonadotropina sono da ritenersi preferibili, secondo i ricercatori che hanno effettuato la revisione basandosi sull’analisi di 45 studi controllati, per un totale di oltre 7500 donne.

Articolo di riferimento:
Al-Inany HG, Youssef MAFM, Aboulghar M, Broekmans F, Sterrenburg M, Smit J, Abou-Setta AM. Gonadotrophin-releasing hormone antagonists for assisted reproductive technology, Cochrane Database of Systematic Reviews 2011, Issue 5. Art. No.: CD001750
Leggi l’articolo completo (solo per utenti dell’Università di Firenze)

Fonte: Partecipasalute

Posted in Consigli di lettura | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: